venerdì 13 luglio 2018

Le letture dei gemelli: librii tattili per piccolissimi

Le letture dei gemelli: libri tattili per i piccolissimi

I libri in casa nostra non sono mai mancati e mai mancheranno.
Libri per grandi e per piccini, albi illustrati, libri fotografici, romanzi, saggi, formati di tutti i tipi, libri cartonati, edizioni economiche, edizioni rilegate, libri di stoffa e per il bagnetto, tomi enormi e libretti smilzi ecc.

Confesso che durante il trasloco ho seriamente messo in dubbio questa scelta. 
Dopo aver inscatolato migliaia di libri (avete letto bene, migliaia), da adulti e bambino, aver spostato scatole nonostante la gravidanza e averli rimessi sulle scaffalature un po’ a casa, tra una poppata e l’altra, ho tentennato: avrei voluto regalarne alla biblioteca almeno un terzo, pur di non dover fare tutto quel lavoro.
Alla fine sono giunta ad un compromesso: meno acquisti (salvo per regali), più prestiti.
D’altro canto per me è facile: le biblioteche della zona sono ben fornite e si può usufruire anche del prestito interbibliotecario e di eBook.

Ovviamente in biblioteca ci portiamo anche i bambini e, ora, anche loro scelgono.
Ebbene, ultimamente a Orsetto e Principessa piacciono molto i libri tattili, come questi quattro.


Più che storie, contengono brevi descrizioni o domande, adatte ai piccoli e perfette per lasciare spazio alla interazione con l’adulto lettore e sono robusti, con colori vivaci ed accattivanti ed illustrazioni ben fatte e realistiche, che consentono ai bambini di riconoscere animali ed oggetti.



In più, hanno gli inserti tattili, di diverse consistenze e materiali, dal pelo morbido, alla pelle, al cartone rigato, agli specchietti lucidi, ai pezzetti ruvidi e a righe al pelo liscio ecc.


Tutti da toccare con le dita (di mani e, perché no, piedi) e confrontare, magari anche per imparare, con l’aiuto dell’adulto lettore, a distinguere le sensazioni provocate e dare un nome al tipo di superficie.




Insomma, divertenti e utili per stimolare il gusto della scoperta dei più piccoli!

Con questo post partecipo all'appuntamento del venerdì del libro, ideato da Paola, del blog Homemademamma