venerdì 16 aprile 2021

Le letture del ricciolino biondo: "Alpinisti da favola" di Denis Falconieri e Rossella Scalise

Per il consueto appuntamento con il venerdì del libro ma anche per far sognare la mente e sollevarsi dal clime claustrofobico delle attuali restrizioni,  vorrei consigliare un libro sulle conquiste delle più alte cime del mondo che hanno "scritto la storia":

 "Alpinisti da favola" di Denis Falconieri e Rossella Scalise,

ed. Babale, 2018, pag. 42


Questo volume è una raccolta di 20 brevi racconti che, pagina dopo pagina, trasportano i lettori, adulti e bambini (ma dai 7-8 anni), alla scoperta degli alpinisti, delle alpiniste e persino degli animali che per primi hanno raggiunto le vette di montagne ritenute un tempo invincibili, dai nostri vicini Monte Bianco, Gran Paradiso  e Cervino alla Marmolada, dal Kilimangiaro, all'Everest fino all'Aconcagua.


I protagonisti sono uomini e donne di diversa provenienza geografica e estrazione sociale, accumunati da una comune passione: l'alpinismo e la voglia di esplorazione.

Non mancano gli animali: Cagliostro, l'asino che arrivò in vetta al Gran Paradiso, la piccola beagle che scalò il Monte Bianco e un misterioso gatto arrivato sul Cervino.

Perchè curiosità e grinta non conoscono distinzioni.

Le illustrazioni sono molto particolari ed evocative, forse non particolarmente attraenti per i bambini ma di certo molto belle per il gusto adulto.

Personalmente avrei preferito che i racconti fossero più articolati e lunghi ma come antologia di conquiste, con storie molto particolari e poco conosciute, va bene anche così.

P.S. Acquistando il libro una parte del ricavato sarà devoluto a Sanonani Onlus, associazione valdostana nata nel 2015 per aiutare i bambini nepalesi (www.sanonai.house).

2 commenti:

  1. Ho comprato Alpinisti da favola e ai miei gemelli piace tantissimo. E' davvero raro trovare libri che piacciono ad entrambi. Anche i disegni sono molto carini. Lo consiglio!

    RispondiElimina
  2. Bello! Questo me lo segno proprio!

    RispondiElimina

Un commento educato è sempre gradito!