venerdì 13 giugno 2014

"Qualcuno con cui correre"

"Qualcuno con cui correre" di David Grossman, ed. Oscar Mondadori, pagine 362, prima edizione 2008, Euro 9,00.
L'autore e' uno scrittore contemporaneo di Gerusalemme, dove e' in gran parte ambientato il romanzo.
Avevo già letto recensioni positive di questo libro e di altri dello stesso autore però per me era ancora uno sconosciuto.
Ebbene, questo e' uno dei più bei romanzi che ho letto negli ultimi mesi.
Tamar e Assaf, entrambi sedicenni, Shay, diciottenne con problemi di droga, Leah e la piccola Noah, la tenerissima Teodora, l'ardito cancelliere di Tribunale in pensione, gli artisti di strada, l'innamorato senza speranza Karnaf, Matzilah, Pessah, i suoi bulldog umani, Idan e Adi: ciascun personaggio e' indimenticabile ma i protagonisti..........ti entrano nel cuore come, naturalmente, la cagna Dinka, vero filo conduttore della vicenda, guida, amica, compagna di avventure.
Un romanzo sull'amore, sull'adolescenza, sui rapporti famigliari, sulla droga e l'amicizia, che racconta quanto sia facile perdersi e quanto coraggio, determinazione e lealtà servano invece per ritrovarsi o trovarsi, soprattutto in quel difficile momento della vita in cui, disorientati e confusi ma anche coraggiosamente idealisti, da bambini si diventa adulti.
Solo le prime 50 pagine sembrano scorrere un po' a fatica, poi la storia prende ritmo, ci si abitua alla narrazione su due livelli temporali e da due punti di vista (quello di Assaf e quello di Tamar) e ci si fa catturare anche dai personaggi e passaggi più surreali.
Bello, poetico, coinvolgente.
Molto consigliato!

Con questo post partecipo, come tutti i venerdì, all'appuntamento con i libri di Home Made mamma.