lunedì 27 novembre 2017

La versione gemellare della legge di Murphy

Avete presente la legge di Murphy? Quella che dice, in sostanza, che “se qualcosa può andare male, lo farà”? 

Ebbene, eccola declinata nelle sue varianti “gemellari” (secondo me):

1- se uno dei gemelli è nottambulo, l’altro sarà mattutino;

2- quando uno dei gemelli sarà pronto per iniziare lo svezzamento, l’altro vorrà ancora, sempre e solo latte;

3- quando uno dei due dormirà tutta la notte, l’altro si sveglierà. E viceversa la notte successiva;

4- se si è stanchissimi per una giornata pesante o sono in previsioni importanti appuntamenti per i quali si ha bisogno del massimo della lucidità, entrambi i gemelli si sveglieranno la notte, anche se di solito dormono tutti e due. Poi si  ricomincerà  dal punto 3;

5- quando durante il giorno uno dei gemelli si sarà addormentato, l’altro si sveglierà. Dormiranno entrambi al massimo dieci/venti minuti, durante i quali chiamerà tua suocera.

6- il giorno in cui entrambi faranno un lungo sonnellino di giorno o non urleranno in continuazione sarà quello in cui si è a spasso (e dunque non si può riposare ne’ fare altro che camminare) oppure si è casa ma ci sono in visita parenti e/ o suocera (e dunque non si può riposare ne’ far altro che intrattenerli) che ripeteranno fino allo sfinimento: “perché sei così stanca? Guardali, sono due angioletti!”

7- appena uno dei gemelli smetterà di piangere, inizierà l’altro;

8- se si sta per uscire e i bambini sono pronti, magari con uno già caricato in auto, è matematicamente certo che uno dei due produrrà una montagna di cacca e/o rigurgiterà un torrente di latte rancido (si’, le due cose possono viaggiare insieme, credeteci).
Ovviamente, nel tempo si sarà finito di svestirlo, pulirlo e rivestirlo, l’altro avrà prodotto una montagna di cacca e/o avrà rigurgitato un torrente di latte rancido. Magari sporcando pure il seggiolino auto o il passeggino.
Le probabilità che tutto ciò accada, peraltro, sono direttamente proporzionali alla fretta di uscire dei genitori;

9- se si è soli in casa, i bambini avranno fame contemporaneamente;
Se si è in giro o si deve uscire, avrà fame prima l’uno e poi l’altro e resisteranno a qualunque tentativo di farli mangiare contemporaneamente.
Il tempo che impiegheranno a finire il biberon o la pappa, inoltre, sarà  direttamente proporzionali alla fretta di uscire e/o al ritardo dei genitori;

10- quando uno si ammalerà, l’altro sarà sano. Non appena il primo guarirà, si ammalerà l’altro.
Se si è soli e oberati di impegni, però, tranquilli: si ammaleranno contemporaneamente e rimpiangerete la situazione di cui sopra.


11- non appena fatto il cambiato di lenzuolini e bambini e accesa la lavatrice, i gemelli si sporcheranno dalla testa ai piedi, rigurgiteranno sul tappeto o addosso al genitore o combineranno qualche altro disastro che richiederà una nuova lavatrice.
Lo stesso vale per quando hai appena finito di lavare casa o di cambiarti.


Ah già, questo capita anche con un figlio solo, pure se già grandicello!