venerdì 19 dicembre 2014

"Rino Stomodoro.Il Viaggiatore", una fiaba per grandi e piccoli, purché sognatori!

Oggi è venerdì e venerdì si legge. Siccome, però, e' anche l'ultimo venerdì prima di Natale, voglio consigliarvi un racconto adatto ad essere regalato sia a grandi che piccini e per sognare acciambellati sul divano, accanto all'albero illuminato. E poi lo ha scritto una mamma blogger,

"Rino Stomodoro. Il Viaggiatore" di Francesca Taioli.



Francesca e' la mamma di un piccolo Patato, nonché la blogger di Patato Friendly, ma è anche una viaggiatrice.

In questo libro, un racconto per bambini e adulti sognatori, c'è tutta la Francesca gentile e determinata, con la valigia sempre pronta e la mente aperta, che si può scorgere attraverso il suo blog e che io ho avuto la fortuna di conoscere dal vivo.

C'è una sognatrice che non sottovaluta le difficoltà ma desidera con tutta se stessa capire, scoprire ed esplorare il mondo, trasmettere emozioni e sentimenti.
Il piccolo Rino e' solo un pomodorino ma non c'è nulla che desideri di più che partire e vedere con i suoi occhi quei continenti di cui gli hanno raccontato gli amici animali.

La famiglia lo frena, facendolo sentire un diverso, un esagerato, un sognatore senza speranza e con poco sale in zucca.
Fino a che non gli è data una possibilità.
Lui ha il coraggio di essere se stesso e di inseguire i suoi sogni e si lancia nell'ignoto.
Così, fra una capatina in India, una notte nel deserto africano, un giro in Australia e un curioso incontro in Islanda, potrà appagare, almeno un poco, la sua sete di conoscenza ma, soprattutto, crescere, scoprendo che vale sempre la pena di inseguire i propri sogni!

Come comprende, grazie al suo viaggio, il piccolo Rino, conoscere altri paesi e culture insegna a relativizzare il concetto di "diverso" e "normale",  che non esistono verità assolute e non si può giudicare solo dalle apparenze.
E poi, Rino impara che la paura dell'ignoto e di non essere accettati e' forse la gabbia più pesante e impenetrabile che imbriglia i nostri sogni e le nostre possibilità.

80 pagine per una fiaba in cui si intravedono la bellezza e la meraviglia dei luoghi visitati da Francesca, si condivide l'emozione che lei stessa deve aver provato e ci si diverte insieme ad un piccolo, saggio, pomodorino, ed i suoi amici.

Adatto per i piccoli (non tanto per i bimbi dell'età del nano, poiché è comunque un po' lungo e non ci sono figure, anche se io glielo sto leggendo a capitoli), secondo me dai 5/6 ani in su, e per i grandi e, perché no, come regalo di Natale!
Anche perché, diciamolo, l'idea di un pomodorino viaggiatore e' veramente originale!!
Tranquilli: non ci sono quegli strafalcioni grammaticali e ortografici che si trovano spesso nei libri auto prodotti, anzi, Francesca scrive proprio bene, a mio parere.
Lo trovate sia in versione e-book, gratuitamente, sia in versione cartacea, su Amazon.
Io personalmente consiglio la seconda, soprattutto per leggerlo anche o con i bambini, perché sfogliare pagine di carta e' tutt'altra emozione che guardare uno schermo (tra l'altro, il prezzo è super conveniente).