giovedì 17 luglio 2014

L'estate a casa mia



L'estate a casa mia è la Festa della Birra di giugno, quella buona, tedesca, servita ai piedi del Monte Rosa.

Ho inziato ad andarci da ragazza, quando uscivo in montagna con le amiche, ho continuato dopo aver conosciuto l'Alpmarito e non manco neppure ora, con il nano al seguito.
Certo, sono cambiati giorni ed orari, ma non l'atmosfera, quella sensazione di inizio dell'estate, il ritrovare volti e persone familiari e amiche, anche se le vedi una volta all'anno, quell'incontrare conoscenti e scambiarsi aggiornamenti, in un clima rilassato e allegro, gustando polenta, spezzatino, salsicce, salamelle, toma e fontina e una bella fetta di torta. E la birra nel boccale di vetro da 1lt, ovviamente.


L'estate a casa mia è la fiera equestre di luglio, San Savino.




 Anche in questo caso, non ho mai mancato, pur cambiando orari e divertimenti (finita l'era delle giostre per me, non ancora inziata per il nano, fortunatamente)

Questa volta è stata l'occasione per far salire il nano su un cavallino per la prima volta.


Il prezzo esagerato ed il giro di due minuti netti, non hanno scalfito il suo entusiasmo e la nostra gioia di assistere ad un'altra graditissima prima volta.

Il palloncino della Pimpa, comprato dalla nonna, ci ha confermato una volta di più quanto basti poco a fare felice nostro figlio, forse anche perchè era il suo primo vero palloncino "di quelli che volano"...sempre una prima volta.
Anche se non si capacita dell'assenza di Armando (produttori, ditemi, perchè manca???)


Il giro su ogni trattore in esposizione, invece, è già una tradizione!


Estate a casa mia è il lago e la piscina, i giri in barca e le corse sul prato, la sabbiera e le scalate.....i bagni improvvisati, tra un temporale e l'altro.












 L'estate a casa mia è la fortuna di vivere all'ombra delle rosse torri, circondati da laghi, colline e montagne.
Il mare manca, è vero, ma non si può avere tutto!!