lunedì 23 novembre 2015

Nuoto vs. corsa. 17 motivi per nuotare (e 11 lati negativi del farlo)

Da un paio di anni a questa parte, i miei tentativi di mantenermi in forza ed il mio bisogno di sfogarsi
 passano (anche) attraverso la corsa.
La corsa ha molti lati positivi: per esempio, mi ha permesso di recuperare il peso pre-gravidanza 
e per questo le sarò sempre infinitamente grata.

Pero' c'è poco da fare, i miei sport preferiti rimangono altri: il nuoto in primis.
L'acqua mi fa sentire sempre bene, leggera, naturale, a mio agio.
E ogni volta che macino vasche, il sabato mattina, nella corsia di fianco al ricciolino biondo 
che segue il suo corso, penso alle differenze e somiglianze, ai pro ed i contro di questi due sport e...
alle ragioni per praticare l'uno e l'altro!

                                                                              
 
 IL NUOTO

Pro (in  ordine "rigosoramente" casuale): 
 
 
 1 - ti costringe a depilarti regolarmente, anche d'inverno.  E no, non è così scontato!
2 - ti risparmia la doccia del mattino o della sera, a casa, con nano richiedente attenzioni appostato
 fuori dal box e i minuti contati;
3 - a forza di vederti in costume, ti risparmia il trauma della prova costume all'arrivo dell'estate;
4 - ti consente di ammirare dei bei ragazzi muscolosi. Perché, diciamolo, ci sono sempre più uomini 
in vasca che donne, ed i nuotatori sono in genere ben proporzionati. 
E poi, con gli occhialini addosso, nessuno si accorgerà che lo stai fissando;
5 - tonifica tutta la muscolatura senza affaticare le articolazioni. 
Difficile uscire dalla vasca con doloretti alla rotula, alle caviglie o alla spalla, anche se i muscoli 
sono stanchi;
6 - migliora il fiato senza farti ingurgitare aria fredda in inverno e moscerini molesti in estate;
7 - il kit basico si può riciclare al mare o al lago d'estate (anche se il costume è intero)
 - accappatoio e ciabatte anche in casa - e se praticate poco durerà a lungo;
8 - comprare il minimo indispensabile, costa relativamente poco;
9 - ogni stagione è buona e non patirete mai troppo freddo o troppo caldo e, 
in ogni caso, non sarete esposti a vento, pioggia e neve;
10 - è ottimo per far passare il raffreddore o la tosse in fretta, perché ti costringe a “scaricare”;
11 - volendo si può ascoltare la musica con appositi mp3;
12 - consente di ascoltare suoni migliori: lo sciabordio dell'acqua o il silenzio, 
i suoni ovattati del movimento sotto l'acqua, in apnea, oppure il rumore degli spruzzi.......per me,
è il massimo del relax, altro che quei cd con i rumori del mare o del bosco che vendono in edicola!
13 - la mente divaga nella ripetizione del gesto: nascono idee, progetti, ci si rilassa e distrae;
14 - si è circondati dal blu, a volte dal verde, quasi sempre da colori tenui o comunque allegri......
una bella seduta di cromoterapia compresa nel prezzo;
 
 
15 - puoi ascoltare il suono dei tuoi piedi e della tue braccia all'impatto con l'acqua e concentrarti 
sul tuo respiro e sulle sensazioni del tuo corpo;
16 - si può praticare con praticamente qualunque condizione fisica, gravidanza e  sovrappeso compresi,
senza che alcun medico abbia da ridire  (a meno che non si soffra di particolari problemi alla spina dorsale). 
E a qualunque età, dai tre mesi ai. ...103 anni ( e oltre) !!!
17 - se avete voglia di chiacchierare con i vicini di corsia o con le amiche, potete trovare il tempo di farlo, 
ma se volete fingere di non sentire e non essere disturbati da attenzioni moleste, potete usare 
la scusa dei tappi nelle orecchie e dell'acqua e...fare una bella giravolta a fine corsia per ripartire 
senza fermarvi! 
 
 
 
 
 Contro (sempre in  ordine "rigosoramente" casuale): 
 
1 - ti costringe a depilarti regolarmente, anche d'inverno (una fortuna o una scocciatura, a seconda
 dei punti di vista);
2 - ti costringe a vedere uomini in costume che...ti risparmieresti volentieri di guardare;
3 - ogni ingresso in piscina costa, anche se meno di un ingresso o abbonamento in una 
qualunque palestra;
4 - non offre molta occasione di sfoggiare abiti alla moda o capacità di abbinamento: 
difficile che qualcuno noti accoppiamenti ciabatte ,costume e accappatoio, 
al massimo potreste spiccare per la  vostra cuffia;
5 - si è limitati nella scelta di luogo ed orari: di solito serve una piscina 
(solo le fortunate vivono al mare o hanno un bel lago a portata di mano) 
e che sia aperta al c.d. “nuoto libero”;
6 - si può rimanere incastrati in ingorghi all'ora di punta in corsia. Giuro;
7 - la capigliatura può risentire dell'asciugatura rapida con l'asciugacapelli dall'alto;
8 - può annoiare vedere intorno a sé sempre lo stesso scenario (a me non capita, però);
9 - non è il massimo per dimagrire, perché richiede tempo e costanza;
10- l'acqua mette appetito (o almeno, a me succede);
11- arrivati a casa dovrete ancora sciacquare costume, occhialini, ciabatte e cuffia e mettere a 
lavare l'accappatoio/asciugamano. 
E comunque l'odore del cloro, resterà in bagno e sulla vostra pelle per un bel po'.
 
p.s.Quello del lavaggio post nuoto, è forse l'inconveniente che mi pesa di più. 
 
Come vedete, i pro battono ampiamente i contro, almeno numericamente....
d'altro canto, passiamo i nostri primi nove mesi di vita immersi in un luquido!
 
E i pro e i contro della corsa ?
Al prossimo post!

Voi, cosa ne pensate? Nuotate? Vi è venuta voglia di farlo ? Avete notato altri pro e contro ?
 Se sì, scrivetemeli, sono curiosa!