venerdì 31 gennaio 2014

L'imperdibile "La verità sul caso Harry Quebert" e un non male "La biblioteca di Peppa Pig" per i piccoli

Per gli adulti


"La verità sul caso Herry Quebert"


Il 30 agosto 1975 ad Aurora, cittadina del New Hampshire, una ragazzina scompare.
Trent'anni dopo, il caso viene riaperto ed entrano in gioco un famoso giovane scrittore, Marcus Goldman ed il suo ex professore di Università nonché amico Harry Quebert.
Marcus Goldman, il professor Harry Quebert e la giovane Nola, ma anche Jenny, i suoi genitori, i poliziotti di contea, l'ispettore Gahalawood, l'imprenditore molto benestante, il suo assistente ed autista, e tutti gli abitanti di Aurora, com'erano nel 1975 e come sono nel 2008, prendono, conquistano, incuriosiscono, portandoti tra quelle strade, in quella realtà.
E poi il blocco dello scrittore e le regole per scrivere un buon libro del professor Quebert, ad inizio capitolo, semplici ma vere, anche viste dalla parte di un lettore. E l'amore, il rimorso, la stupidità umana e gli errori, il dolore e la nostalgia. Tutto in 770 pagine che, almeno per quanto mi riguarda, ti catturano e affascinano.
Quando arrivato alla fine di un libro vorresti subito ricominciare da capo per non abbandonarlo, secondo me, hai trovato un buon libro!

"Il primo capitolo e' fondamentale Marcus. Se ai lettori non piace, non leggono il resto del libro."


"-Vorrei insegnarti la scrittura, Marcus, non perché tu possa imparare a scrivere, ma affinché tu possa diventare uno scrittore. Scrivere romanzi non è una cosa da niente: tutti sanno scrivere ma non tutti sono scrittori.
-E come si fa a sapere di essere uno scrittore, Harry?
-Nessuno sa di essere uno scrittore, Marcus. Glielo dicono gli altri."
"Se non hai il coraggio di correre sotto la pioggia, non avrai il coraggio di scrivere un libro......Se hai dubbi su ciò che stai facendo, mettiti a correre. Corri a perdifiato, senza mai fermarti. Sentirai nascere in te la rabbia di vincere..."
*****
Per i piccini.


Devo ammettere a malincuore di aver dovuto cedere dinnanzi alle pressanti richieste del nano di libri di Peppa Pig (già non guarda cartoni, su qualcosa devo cedere).
Il primo scelto e' stato uno studiato ricatto emotivo: al super, ne ha guardati e sfogliati quattro o cinque (la sosta dinnanzi agli scaffali libri e' l'unica parte della spesa che mi piace!) e poi, trionfante, mi ha mostrato e chiesto questo, spiegando che era bello perché era un libro su Peppa e George che vanno in biblioteca come noi....mica potevo dire di no!!
In effetti, rispetto alla media di Peppa, non è male, a parte la presa in giro di Papà Pig. Quindi, se dovete cedere, consiglio "La biblioteca", Euro 3,88.
L'altro e' stato scelto forse perché la cuginetta sta perdendo i dentini. Le illustrazioni non sono male, anche se la storia quasi non c'è. Al nano, comunque, piace!
Euro 3,88 anche questo.
Questo post partecipa al Venerdì del Libro di Home Made Mamma, www.homemademamma.com