venerdì 22 novembre 2013

44 Scotland Street...sognando Edimburgo, ancora.

44 Scotland Street e' il titolo di un romanzo di Alexander McCall Smith, Tea editore, che ho trovato tra le novità della biblioteca del paese la scorsa settimana.
La circostanza che fosse ambientato ad Edimburgo e la copertina, con questa casa che somiglia tanto a quelle del luogo, me lo hanno fatto immediatamente cogliere dallo scaffale.
Il romanzo e' carino, senza infamia e senza lode, una lettura leggera che scorre veloce e fa sorridere ma con una trama un po' povera, che ruota intorno ad un quadro di dubbio autore e ad una ragazza al suo secondo anno sabbatico.
I personaggi, davvero molto originali (dal bambino, forse prodigio o forse no, che cerca di ribellarsi ad una madre che lo ama troppo e troppo ciecamente, per quel che vorrebbe che fosse più che per quel che è, imbevuta di letture pedagogiche e in preda alla sua personale missione di mamma, al vecchio professore di arte stravagante, all' antropologa zitella dalle battute sagaci, al bello ma vuoto agente immobiliare) sono il bello del libro, anche se nel complesso sembra manchi qualche cosa, l'approfondimento dei caratteri e della storia, per esempio.
Ciò nonostante, se siete stati ad Edimburgo, vale la pena di cercarlo in biblioteca e leggerlo (non è il tipo di libro che si legge due volte, secondo me): mi ha ricordato molto la città, meta del nostro primo viaggio all'estero con il nano e nuova residenza di una coppia di amici, con i suoi sotterranei nascosti ed affascinanti, che ci hanno incantato, il suo castello arroccato, la sua atmosfera viva, le sue luci nordiche...riportandomi indietro di un anno quasi esatto, quando il nano, ora biondo e boccoloso, era ancora pelatino ma altrettanto vivace..

E non vedo l'ora di tornarci, non appena sarà possibile (la prima volta e' andata così: Mammavvocato: Edinburgo e gli amici.)
Questo post partecipa al Venerdì del libro di Home Made mamma (www.homemademamma.com).

21 commenti:

  1. Oh come sono contenta di questo post! Io sono una lettrice affezionata di questo autore: della collana di Scotland Street sto leggendo il settimo capitolo, ma dato che in Italia sono piuttosto in ritardo con la pubblicazione, dal secondo li sto leggendo in lingua. Questo permette di cogliere molto di più l'ironia e la bellezza di certi giochi di parole che con la traduzione, seppur molto accurata, non possono essere resi al meglio. Di questo autore mi piace anche la collana che ha protagonista la filosofa Isabel Dalhousie, sempre ambientata nella bellissima (io la amo tanto!) Edimburgo. Non mi sono ancora cimentata invece nella collana forse più famosa di questo autore, quella che si svolge in Botswana. Forse perché, come nel tuo caso, la spinta iniziale è arrivata proprio dalla città di ambientazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ecco, se è una serie forse si spiega il poco approfondimento e la mancanza di qualche tassello alla storia...ma quello che ho letto e' il primo? Perché se si, devo cercare il secondo in biblioteca o chiedere di tenermelo quando arriva!
      Certo che questo dimostra, a proposito del tuo post di qualche giorno fa, come i gusti siano molto variabili!

      Elimina
  2. non conoscevo ne l'autore ne il libro! e non sono neanche stata ad edimburgo! ho molto a cui rimediare!

    RispondiElimina
  3. Ciao, mi stupisce molto questa tua recensione sul libro, io sono una fan sfegatata di McCall Smith e la cosa che trovo piu' bella nei suoi libri sono proprio i profili dei personaggi a cui io mi sono affezionata immediatamente!
    Lui e' stato un professore di Medicina Legale in varie universita' UK e in giro per il mondo e trovo che la costruzione dei suoi personaggi rispecchi assolutamente questa sua esperienza professionale.
    Si, sono delle serie e se ti interssa trovi tutti i particolari qui:
    http://www.alexandermccallsmith.co.uk/books/
    Io li ho praticamente letti tutti, sono la mia lettura "da spiaggia" preferita!
    Sono molto carini anche quelli della serie per ragazzi in cui la protagonista e' la stessa della serie ambientata in Botswana quando era una ragazzina.
    Concordo con Elizabeth, ho letto in Italiano soltanto il primo dei suoi libri e leggerli in Inglese e' veramente tutta un'altra cosa!!
    Buona lettura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, i gusti son gusti, mi sa.
      Mi piacerebbe molto leggerlo in inglese ma temo sia improponibile. Me la cavo con il francese ma l'inglese...nulla da fare!

      Elimina
  4. grazie...un libro da segnare e poi come leggo questo autore deve scrivere cose interessanti da valutare in futuro....

    RispondiElimina
  5. allora lo leggerò dopo esserci andata, grazie del suggerimento!

    RispondiElimina
  6. Mi ha subito colpito il titolo perché proprio in questi giorni sto tentando di convincere il mio maritino a programmare un viaggio all'estero con le orsette e avevo pensato proprio alla Scozia! Adesso mi leggo l'altro post :-)

    RispondiElimina
  7. Ho letto una volta un libro di questo autore e non mi ha entusiasmato: ho gusti affini ai tuoi, chissà che non abbia sbagliato la scorsa volta e che mi possa ricredere grazie a te.
    Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo che allora non ti entusiasmerà neppure questo...

      Elimina
  8. Io non ho ancora letto nulla di questo autore ma mi par di capire che si debba rimediare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ma secondo me non è una priorità, pur essendo una lettura piacevole!

      Elimina
  9. Suggerimento ghiotto per me oggi!
    Sai che adoro i libri di viaggio e...spero anche io di tornare a Edimburgo!;)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un libro di viaggio, solo che è ambientato in una città bellissima e te la fa un pò rivivere!

      Elimina
  10. Una lettura piacevole è sempre da tenere in conto, anche se non si tratta di capolavori. Mi segno autore e titolo, non si sa mai ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di riserva, va benissimo! Poi, davvero, forse con la continuazione della serie o letto in lingua originale, come scrive Elizabeth, renderebbe di più.

      Elimina
  11. io è da una vita che cerco di andare a Edimburgo...ho visto foto bellissime! Poi io e maritozzo siamo innamorati di UK & co. ma in Scozia non siamo mai andati :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah........ho comprato tipo 3 libri finora di quelli che hai consigliato!!! ;)

      Elimina
    2. wow...ne sono onorata!! Comunque questo lo prenderi in biblio, più che comprarlo, perhè poi mi sa che bisogna leggere tutta la serie!
      Quali hai preso? Aspetto le tue recensioni, allora!

      Elimina

Un commento educato è sempre gradito!