martedì 29 gennaio 2013

Dubbi esistenziali

Ci sono domande che nessun adulto può evitare di porsi, soprattutto se vive con uno o più nani.
Ci sono domande a cui BISOGNA cercare risposta.
Domande che ti frullano in testa di notte, mentre ti rigiri nel letto, al supermercato, mentre scegli tra zucchine e carote, in coda alla cassa, in posta, persino in Tribunale (e qui inizia ad essere un discreto rischio), mentre guidi rischio appena minore).
Ci sono domande che esigono un approfondimento, ricerche sui libri, corse in biblioteca, ore su internet.

Ci sono domande che osi porre solo alla tua migliore amica/o, perchè ti vergogni di far sapere agli altri che la risposta ancora non ce l'hai.
Ci sono domande importante, fondamentali, che ti assillano ed incalzano.

Sono domande che ti possono porre solo bimbi, adulti che hanno mantenuto un pò di animo infantile (per intenderci, quelli che vedono un cappello, anzichè un boa che ha inghiottito un elefante), maestre e anziani.
Sono domande a cui DEVI rispondere,

perchè esprimono intelligenza, curiosità, scoperta, attenzione ai particolari, apertura mentale,
perchè sono cultura, amore per la natura, gusto per la lingua...
















...ma la giraffa, come fa?
e l'avvoltoio? 
Il furetto? 
Il pavone? 
E il tacchino, è come la gallina?


Io non voglio che mio figlio si senta rispondere (anche se la sua domanda per ora è muta, un semplice boh??, con l'interrogativo negli occhi):  adesso non ho tempo, non lo so,
o peggio: non è importante.
E allora, ecco le risposte, che magari già sapete e magari no, e allora vi potranno essere utili:
La giraffa LANDISCE (i piccoli emettono versi che sembrano miagolii, gli adulti delle specie di grugniti, così dice l'enciclopedia);
l'avvoltoio PULPA;
il furetto POTPOTTA (bellissimo!!!!!)
il pavone PAUPULA
il tacchino GLOGLOTTA,
se ve ne vengono in mente altri insoliti, per favore, scrivetemelo, ve ne sarò grata!!!!
A dimenticavo, su internet ho letto che il coccodrillo TRIMBULA, ma non so quanto sia attendibile la fonte.