mercoledì 23 gennaio 2013

Serata in parete (artificiale)

Ieri sera, nonostante la stanchezza e il freddo, l'Alpmarito ed io, nano muniti, abbiamo deciso di farci del male e quindi, dopo una cena frettolosa e la faticosa vestizione nostra e del nano, siamo andati in palestra a Q.
Qui:

  Inutile aggiungere che chi si è divertito di più è stato proprio il nano, alle prese con le prese



mentre io penavo su circuiti che nel pre-gravidanza avrei fatto ad occhi chiusi senza troppo sforzo..


E niente, mi sono sentita pesante, rigida come un baccalà ed incapace però...
però la scalata,
anche in una palestra gelida,
anche correndo dietro al nano,
anche sapendo che a casa ti aspettano, ancora, riordino, doccia, bagnetto, impigiamata
anche sapendo che probabilmente il giorno dopo la pagherai,
....però la scalata
vale sempre la fatica fisica e mentale che richiede.
Tutte le foto sono di proprietà di Mamma Avvocato - è vietata qualunque forma di riproduzione o utilizzo